Torna su

Studio A.S.E. e il modellaggio di una testata di presa

Per un nostro cliente molto importante, stiamo sviluppando il modellaggio di una testata di presa per prelevare 24 o 25 prodotti da ordinatore per riempire 4,5 o 6 display (scatole) attraverso un robot.

La testata di presa servirà per prelevare i prodotti dall’ordinatore e inserirli nelle sue rispettive scatole.

Il progetto presenta una particolarità: oltre ad avere quattro tipi di formato scatole, l’una diversa dall’altra, abbiamo anche quattro tipi di prodotti diversi; questo comporta la sostituzione del tamburo in base al prodotto che si vuole prelevare.

Il tamburo non è altro che un rullo formato da varie piste (in base a quanti prodotti si vuole trasportare) che viene cambiato di volta in volta a seconda del prodotto che dobbiamo prelevare. Ogni prodotto presenta lunghezze altezze diverse e di conseguenza interassi diversi.

Il progetto che ci è stato affidato prevede il prelievo di:

  • 25 prodotti con una canna estraibile con il formato P1-1
  • 24 prodotti senza canna estraibile con il formato P2-1
  • 24 prodotti senza canna estraibile con il formato P1-3
  • 24 prodotti senza canna estraibile con il formato P1-2

Per ogni prodotto creiamo un nuovo assieme di montaggio. Inoltre aggiungeremo la configurazione nell’assieme generale in fase di prelievo e in fase di deposito.

Nella progettazione della fase di deposito dovremo considerare anche l’extracorsa che avviene dalla fase di prelievo alla fase di deposito: il cliente vorrebbe arrivare ad un’extracorsa di circa 32mm.

Per questo cliente, completeremo le seguenti attività:

  1. Progettazione meccanica del lay-out della testata di presa per analizzare ingombri sia della presa che della corsa del robot
  2. Progettazione dei componenti per realizzare la pinza con le varie scelte tecnica, impostando subito il prelievo del 25° prodotto
  3. Scelta dei commerciali (ventosa per prelevare i prodotti, guide su cui girano dei pattini con le rispettive canne)
  4. Montaggio dei componenti realizzati in assieme per controllo verifiche e interferenze varie
  5. Esecuzione delle messe in tavola dei componenti nuovi realizzati e dei sottogruppi
  6. Codificato componenti nuovi collegandosi al gestionale del cliente
  7. Produzione della distinta base per la produzione

Nuovi progetti Progettazione Meccanica

Studio A.S.E. © - Informazioni Legali